Parquet o gres porcellanato? Quali sono i pro e i contro di questi materiali classici per i pavimenti interni?

Scritto il 17 aprile 2018

Di questi tempi c'è solo l'imbarazzo della scelta per quanto riguarda i materiali per pavimenti interni. Lasciando per il momento da parte soluzioni quali resina, marmo, cotto, PVC e laminato, concentriamoci sui due pavimenti più diffusi e conosciuti: il gres porcellanato e il legno. Dovendo valutare i parametri di costo, praticità, resistenza, isolamento termico, lavabilità e piacevolezza, a quali dei due materiali daremo la palma della vittoria?

Costo: Vince il gres porcellanato. Il legno, a causa di una richiesta diffusa e di una aumentata sensibilità ai temi ecologici della società occidentale, è diventato più raro, quindi più costoso. Il pavimento in legno massello è praticamente scomparso dai cataloghi, mentre il parquet prefinito presenta uno strato sempre più sottile di "parte nobile". Il gres porcellanato, di contro, è più facile da reperire, quindi generalmente viene a costare almeno la metà del parquet.

Praticità: Entrambi vengono posati con l'applicazione di colle (sul massetto o sul pavimento preesistente, il cosiddetto "sabbione"sottostante i listoni in legno non viene più utilizzato). Di conseguenza la collocazione di entrambi i materiali comporta un certo grado di invasività.

Resistenza: vince il gres porcellanato. Tollera sia graffi che una elevata pressione per cm2, inoltre non risente degli sbalzi termici o dell'umidità eccessiva.

Isolamento termico: vince il legno. Il parquet consente un risparmio energetico fino al 30% in confronto ad altri materiali, e questo soprattutto per la sua inerzia termica e le sue capacità igroscopiche.

Lavabilità: vince il gres porcellanato. Al di là del fatto che il legno non ha problemi con l'acqua (a meno che non sia stagnante), il gres assicura una maggiore igiene e una superiore tolleranza ai prodotti detergenti.

Piacevolezza: vince il legno. Per quanto il gres porcellanato abbia fatto passi da gigante nel processo di imitazione di altri materiali (pietra, legno e marmo), il legno rimane il prodotto più amato, quello che sicuramente invecchia meglio e il più refrattario a passare di moda.

In conclusione possiamo affermare, in base ai parametri scelti, che il gres porcellanato vince sul legno. Ciò non toglie, però, che modificando i parametri il risultato potrebbe essere stato diverso. Il mio gusto personale vira in direzione del legno, ciò non toglie che entrambe i pavimenti sono altamente apprezzabili. 

Il sito web di Serena Casa NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Sono invece utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito leggi, di seguito, la nostra informativa sull’uso dei cookie.